Il minuto ’13 per Davide Astori

 

Il minuto ’13 per Davide Astori

Domenica 11 marzo per la squadra di mister Pioli non è stata una partita qualsiasi, ma una partita diversa: la prima partita senza Astori.

I Viola giocano contro il Benevento e al posto del capitano storico, in campo a portare la fascia c’era Milan Badelj.

Per la squadra di casa a sostituire il capitano nelle retrovie della difesa viene messo in campo Victor Hugo.

L’ Artemio Franchi era gremito sugli spalti.

Tra gli Undici di Pioli in campo era presente anche Riccardo Saponara, grande amico e compagno di Davide.

Al minuto ’13 i giocatori di entrambi le squadre si fermano e la curva FIESOLE all’ improvviso tira fuori una bellissima scenografia con scritto: “DAVIDE 13” e nel silenzio un grande applauso pieno di commozione per la scomparsa prematura del Capitano Davide Astori.

Il primo tempo della partita è stato caratterizzato da un sacco di occasioni, tutte sprecate; tranne una: Saponara mette una palla deliziosa in mezzo all’area e Hugo colpisce di testa e immobilizza Puggioni.

Victor va davanti alla panchina Viola, prende una maglietta con un’immagine di Davide; stando sugli attenti…e all’improvviso inizia a piovere.

Altro momento di commozione in campo per le squadre e sugli spalti.

Il secondo tempo per la formazione di casa è stata un po’ sofferta, ma pur meritandosela, riescono nella vittoria.

In questa partita ci sono state tante coincidenze: la Fiorentina segna con il sostituto di Davide, segnano al minuto ’26: il doppio di 13, Victor Hugo ha come numero di maglia il 31, come gli anni di Astori, come l’opposto delle cifre del numero della maglia del Capitano scomparso.

Molti hanno pensato che il goal è stato di DAVIDE ASTORI.

Io quella partita l’ho vista dalla curva Ferrovia, una partita strana, diversa dalle solite a cui ho partecipato prima di allora. Una partita che non mi sarei perso per niente al mondo, tanto da rinunciare a giocare la partita di calcio con la mia squadra.

Da tifoso Viola non potevo mancare a dare il mio saluto al Capitano.

CIAO CAPITANO…….CI MANCHERAI!!!!!

MATTIA CHELINI

Annunci

MINECRAFT… UN METODO DI STUDIO! / 1

Minecraft è finalmente arrivato a scuola!!! Proposta data dagli USA, facendo felici gli appassionati di minecraft.
Questa attività è stata scelta dalla scuola di Torino per stimolare la creatività degli studenti. Minecraft, detto “CAVE GAME” è molto seguito dalle celebrità.

Su minecraft sono stati inventati molti libri tra cui il romanzo “The crasher” e “Minecraft il viaggio iniziale”.
JACOPO BUSCIONI E GABRIELE PRATOLA 

harry-potter-libri-1200.jpgHarry  Potter è una serie fantastica scritta dall’ autrice J.K Rowling. I libri scritti sono 7, il primo libro è uscito nel 1997 e l’ultimo libro è uscito nel 2007, mentre l’ottavo volume ” Harry Potter e la maledizione dell’ erede” per adesso è solo uno spettacolo teatrale.

Harry Potter è stato tradotto in 77 lingue, perfino in latino e in greco antico, resta seconda nella storia dell’ editoria con 450 milioni circa vendute nel mondo.

L’ autrice con questi romanzi incassò ben 7,7 miliardi di dollari!

 

Trama

Harry Potter  è un  bambino che vive con i suoi zii e viene maltrattato. Harry Potter è un bambino normale o così credeva, quando all’ improvviso entrò a casa dei suoi zii Hagrid un gigante altissimo, che gli raccontò la sua vera storia. Gli disse che suo padre era un mago tra i più forti al mondo, mentre la sua mamma era una “babbana”, cioè priva di poteri. I suoi genitori morirono in una battaglia contro il mago più cattivo della storia, Lord Voldemort. Nello scontro lui riuscì ad uccidere i genitori di Harry, ma non potè fare nulla contro di lui, sebbene avesse solo un anno. Voldemort riuscì solo a procurargli una cicatrice a forma di saetta sulla fronte.

Da allora Harry aveva vissuto con i suoi zii paterni, all’oscuro della sua vera storia, finchè Hagrid non arrivò a prenderlo per portarlo nel castello di magie e stregonerie di Hogwarts.

 

dei maghi quindi doveva salire sul treno  nove tre quarti e come ogni anno doveva andare alla scuola di magie e stregonerie di Hogwarts (si trova in Scozia).

Nel treno ha conosciuto Hermione Granger e Ronald Weasley  tra cui poi diventeranno amici inseparabili.

Appena arrivati a Hogwarts c’era la suddivisione dei bambini nelle 4 case:

Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso e Corvonero.

I bambini verranno scelti attraverso un cappello parlante che guarda di quale casa possono essere.

Ronald è stato smistato nei Grifondoro e lo stesso Hermione ma quando era il turno di Harry Potter il cappello parlante era indeciso fra Grifondoro e Serpeverde quindi  era un brutto segno se lo voleva

mandare forse nei Serpeverde perché chi è mandato nei Serpeverde  vuol dire che era un passo a diventare cattivo. Il cappello parlante lo mandò nei Grifondoro ma era un passo a mandarlo nei Serpeverde perché quando aveva un anno il suo temuto nemico Lord Voldermort entrò nella casa della famiglia Potter ,gli uccise i genitori(per questo viveva con i suoi zii) ma non riuscì a uccidere Harry  ma gli lasciò una cicatrice a  forma di saetta e con questa cicatrice sono sempre collegati fra loro.voldemort-origins-of-the-heir-00

Per 6 anni ci sono molti misteri che Harry Potter e i suoi 2 amici affronteranno ma il settimo anno a Hogwarts ci sarà lo scontro finale tra Harry Potter  e Voldemort e vincerà Harry Potter. Inoltre Harry Potter viene scelto  come giocatore di quidditch (sport praticato dai maghi)

Harry+potter-Harry_Potter_HP4_01 (1)

J.K. Rowling è nata il 31  luglio 1965 a Yate .Il vero nome è Joanne Rowling tra cui Kathleen sta per il nome della nonna paterna.

J.K._Rowling.jpg

ANDREA GJERGJI

La giornata del fiocchetto lilla

lilla-anoressia

19 Mar 18 – Coloriamoci di lilla!

Venerdì 16 marzo, in occasione della giornata del “Fiocchetto lilla” contro i disturbi del comportamento alimentare, si è svolta l’iniziativa “Coloriamoci di lilla” volta a stimolare la consapevolezza, tra gli adolescenti, dell’esistenza di anoressia e bulimia. La dott.ssa Sara Danti e alcune volontarie di Frida Onlus hanno incontrato le classi della scuola secondaria di primo grado e hanno distribuito a tutti gli studenti un fiocchetto lilla e un segnalibro di invito all’ incontro “Eroi e Supereroi” del 23 marzo .

Di seguito la galleria fotografica dell’evento . Si ringrazia Frida Onlus per aver condiviso le foto con il nostro istituto.

Innocenti Filippo

Libera

LIBERA nasce nel 1995 ed è una rete di associazioni e cooperative sociali che lotta contro le mafie, la corruzione i fenomeni e gli episodi di criminalità.

 

Loro si impegnano per ottenere la giustizia sociale, ricerca di verità, tutela dei diritti, per una politica più trasparente e una legalità democratica.

Si trova in tutto il territorio italiano, in 20 coordinamenti regionali, 82 coordinamenti provinciali e 278 presidi locali.  Vi aderiscono più di 80 organizzazioni internazionali in 35 paesi d’Europa, Africa e America Latina.

 

Giornata della memoria  dell’impegno

 

Quest’anno libera celebrerà in Puglia, a Foggia la giornata della memoria e del

l’im

 

pegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Terra, solchi di verità e giustizia e il tema della XXIII edizione

Foggia celebrerà questo giorno insieme ad altre piazze dell’Italia,

 

Europa e dell’America Latina. La manifestazione del prossimo 21 mar

zo e un modo per porre fine definitivamente a questa logica muta per riscattarsi dal fallimen

 

to culturale che non esclude nessuno, ma coinvolge tutti.

Durante questa giornata si susseguiranno momenti di riflessione e approfondimento su questo tema, che si alterneranno alla lettura dei nomi di tutte le vittime.

Questa manifestazione serve a generare consapevolezza e a colmar

 

e un ritardo storico.

Serve non a colpevolizzare un contesto, ma a spiegare quel che ci raccontano le indagini, le inchieste, le morti per strada e nelle campagne, i fatti. Serve a comunicare alle persone che la mafia foggiana è sì violenta e triviale, ma ha profondamente le mani nell’affare e che i soldi di quell’affare, di quegli affari, vengono tolti a tutti. E che, quindi, le mafie sono il freno allo svilup

 

po, tanto economico quanto civile.

La manifestazione del prossimo 21 marzo e un modo per porre fin

 

e definitivamente a questa logica muta per riscattarsi dal fallimento culturale che non esclude nessuno, ma coinvolge tutti.

Adrian Anghel Valentina Vettori

 

 

 

Presto a Milano, scoppierà la PotterMania

Questa estate, i fan di Harry Potter, avranno l’ opportunità di entrare nel mondo del famoso mago con la mostra dedicata ad Harry Potter.

I visitatori avranno la possibilità di ammirare il materiale

ispirato ai set, l’ abilità artigianale dietro i costumi autentici,

gli oggetti di scena e i personaggi fantastici originali del film.

All’ingresso alcuni dei visitatori vengono smistati dal Cappello Parlante in una delle 4 case di Hogwarts e subito dopo comincia il viaggio nel magico mondo del maghetto: dalla Sala Comune al dormitorio di Grifondoro, alle classi di Pozione e Erbologia, e infine la Foresta Proibita che traboccheranno di oggetti di scena autentici, costumi e creature usati durante le riprese della famosa serie. La visita proseguirà attraverso nove stanze, ognuna delle quali dedicata a un determinato luogo:

  • Stanza 1 – Cappello parlante
  • Stanza 2 – Pre-Show
  • Stanza 3 – Sala comune Grinfondoro
  • Stanza 4 – Aule
  • Stanza 5 – Quidditch
  • Stanza 6 – La capanna di Hagrid
  • Stanza 7 – La Foresta Proibita
  • Stanza 8 – Forze Oscure
  • Stanza 9 – Sala grande

In aggiunta ai meravigliosi ambienti e messe in scena, saranno presenti molti elementi interattivi.

I visitatori potrannno entrare

nell’ area di Quidditsh e lanciare una pluffa,sradicare la propria

mandragola nella rappresentazione dell’ aula di erbologia e anche

visitare una ricostruzione della capanna di Hagrid e sedersi sulla sua poltrona gigante.

Inoltre potranno trovare la sfera di cristallo della professoressa Cooman, le pozioni ribollenti del professor Piton, le maschere dei Mangiamorte e le creature magiche della Foresta Proibita.

Sarà un’esperienza indimenticabile non solo per i fan di Harry Potter, ma per tutti coloro che vorranno viverere un’sperienza fantastica al di sopra dell’immaginazione.

Ma come dice Albus Silente ricordiamo sempre “ Nonn serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere”

Eili Zadrima