Carnevale 2017

carnevale-lucrezia-e-luca-e-margherita

Come tutti gli anni, ci ritroviamo a parlare del Carnevale, festa famosissima a livello mondiale che ci diverte e rallegra ogni anno.
Anche durante il 2017, nel nostro paese, non mancano di certo degli eventi
a rendere il Carnevale una festa a dir poco divertente.

Ad esempio a Venezia, fino al 28 Febbraio, ci saranno sfilate e diversi tipi di manifestazioni. Tra queste, in Piazza San Marco, si svolgerà un concorso per intitolare la maschera più bella. Anche quest’anno, questa città così come Viareggio, sarà una delle protagoniste di questo periodo, i visitatori ne resteranno affascinati dai colori che assumerà.

Nella nostra piccola città per Carnevale si svolgeranno varie iniziative, una che consigliamo è il ”CARNEVAL RIO DE VALENZATICO” giunto alla 31° edizione.

Una piccola Viareggio con dei carri colorati e simpatici, che porteranno molta allegria.

L’Associazione Carnevale Valenzatico organizza l’evento, con l’aiuto del Comune di Quarrata, della Croce Rossa, della VAB, dell’Associazione Trattoristi d’epoca e con il Patroncino della Provincia di Pistoia.

I carri in concorso sono: Bri-heidi, Star Wars e Pirati…Alla deriva.

Non perdetevi l’ultimo appuntamento del 5 marzo 2017 a Quarrata.

Vi auguriamo Buon divertimento!!!

Lucrezia, Margherita e Luca

Annunci

NOMI IMPORTANTI A TUTTE LE SCUOLE DI QUARRATA!

Durante l’anno scolastico 2016/2017, l’Istituto Comprensivo Bonaccorso da Montemagno intitolerà ogni plesso a personaggi importanti. Sono stati scelti i nomi di Giuseppe Puglisi, Madre Teresa di Calcutta, Dante Alighieri e Fabrizio De André. Ogni plesso scolastico organizzerà una serie di eventi, con la partecipazione delle autorità, ai quali tutti i cittadini di Quarrata sono invitati a partecipare.

Quindi segnatevi bene queste date importanti:

– Sabato 4 Marzo 2017 ore 15:00, cerimonia di intitolazione della scuola Santa Lucia, dedicata alla figura di Pino Puglisi .

 puglisi

– Sabato 25 Marzo alle ore 10:00, cerimonia di intitolazione della scuola meterna di Santonuovo dedicata alla figura di Madre Teresa di Calcutta.

madre-teresa-di-calcutta

– Domenica 5 Marzo alle ore 15:00, cerimonia di intitolazione della scuola secondaria di primo grado dedicata alla figura del grande poeta Dante Alighieri.

dante-alighieri

– Domenica 26 Marzo alle ore 16:30, cerimonia di intitolazione della scuola primaria di Santonuovo dedicata alla figura di Fabrizio de André.

fabrizio-de-andre

Durante queste cerimonie ci saranno presentazioni e mostre oraganizzate dai ragazzi insieme ai loro insegnanti.

Chiara Gori

Marco Giachi

ANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLI

Dopo la tanto attesa uscita al cinema di “Animali fantastici e dove trovarli” (che ha avuto milioni di visual in tutto il mondo) anche il libro ha venduto milioni e milioni di copie.

Il film è stato presentato in anteprima a New York il 10 novembre 2016 ed è stato distribuito in Italia il 17 novembre 2016.

Il film è stato ambientato nel 1926 con protagonisti personaggi magici e animali fantastici.

La trama del racconto parla di un ragazzo di nome Newt Scamander ( interpretato Eddie Redmayne) che dopo essere sbarcato a New York lo aspettano nuove avventure e ostacoli da superare con l’aiuto di nuovi amici fra cui Jacob (interpretato Dan Fogler)

La scrittrice di questo racconto (J.K. Rowling) dopo aver scritto la famosa saga “Harrt Potter” si inspira ad un libro citato nel medesimo film trasformando un semplice libro di animali magici, in una vera e propria storia diventata famosa in tutto il mondo dopo pochi giorni dall’uscita.

Buon’avventura a tutti!!!

Chiara Drovandi

Rachele Filippi

MABASTA !

CHI SONO ?

Sono Nove ragazzi e cinque ragazze dell’Istituto Tecnico Economico “Galilei Costa” di Lecce , hanno solo uno scopo di far fine al cyber bullismo e al bullismo scolastico, MaBasta è forse la prima associazione informale contro il cyberbullismo e bullismo.

COSA SIGNIFICA MABASTA ?

M=movimento A=anti B=bullismo A=animato da ST=studenti  A=adolescenti . Cioè, Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti .

1465551783544988 1460734336306957 ragazzi mabasta md

COSA VOGLIONO FARE ?

Vogliono realizzare un centro di ascolto digitale Your D.A.D. – Digital Antibullying Desk. Loro Sono convinti che i ragazzi si sentiranno più a loro agio a raccontare a dei coetanei le loro situazioni e, nel farlo, preferiscono utilizzare gli strumenti e le applicazioni digitali (smartphone, tablet, pc / social network). Vogliono quindi attivare un innovativo servizio di Centro di ascolto digitale anti cyberbullismo e bullismo, attraverso il quale tutti i ragazzi (vittime, bulli, ma anche spettatori) possano raccontare liberamente le diverse situazioni che vivono o a cui assistono.

A rispondere saranno i ragazzi di MaBasta seguiti e assistiti da esperti psicologi, pedagoghi, ecc. (in questo caso, sì che gli adulti  sono utili e necessari!).

1465551821312922 1465469596990386 social

Quanti soldi occorrono per questo progetto ?

-Circa 3.000 euro per implementare una piattaforma informatica

-Circa 2.000 euro per la formazione.

Le loro altre iniziative :

 


-Un esercito di “bulliziotti” : inviteranno tutte le scuole dalle elementari fino alle superiori per individuare nelle loro classi alcune nuove figure (sia tra i ragazzi che tra le ragazze) che saranno chiamati “bulliziotti”, sono studenti che già per loro natura sono assolutamente contrari ai soprusi e al bullismo e saranno anche formati attraverso dei tutorial on line.1465551430609855 1460721255829226 coppia

 

 

 

 -Una “BulliBox”: metteranno in ogni scuola – Le BulliBox che sono delle semplici scatole, simili ad urne o cassette della posta, situate in posizioni strategiche all’interno della scuola, nelle quali vittime e spettatori possono imbucare (anche in forma anonima) segnalazioni di episodi o 1465556068266472 schermata 06 2457550 alle 12.53.31di situazioni riconducibili al cyberbullismo e al bullismo

 

 

 

 

 

 

 

In che modo noi li possiamo aiutare?

-Condividendo e diffondendo questo loro progetto e movimento!

Mettendo un “like” (mi piace) sulla loro Pagina Facebook,

Visitando il loro sito web, scrivendogli e diffondendo ovunque sul web il link.

Presentare MABASTA a tutte le scuole che conosci, elementari, medie e superiori.

Parlare di loro a tutti es. amici , parenti,cugini …

In questo modo anche noi possiamo dire MABASTA!

 

 

 

 

BASHARAT ALI’

Dante Alighieri

danteDante Alighieri è stato un scrittore, un poeta e politico italiano, nato a Firenze nel 1265.

La data di nascita di Dante non è conosciuta con esattezza, anche se solitamente viene indicata attorno al 1265. Tale datazione è ricavata sulla base di alcune allusioni autobiografiche riportate nella Vita Nova e nella cantica dell’Inferno, che comincia con il celeberrimo verso << Nel mezzo del cammin di nostra vita…>>. Poiché la metà della vita dell’uomo dell’epoca di Dante, era circa il trentacinquesimo anno di vita, e poiché il viaggio immaginario avviene nel 1300, si risalirebbe di conseguenza alla data del 1265. Inoltre lo storico fiorentino Giovanni Villani nella sua “Nova Cronica”, riporta che «questo Dante morì in esilio del comune di Firenze in età di circa 56 anni» una prova che confermerebbe tale idea. Alcuni versi del ci dicono inoltre che egli nacque sotto il segno dei Gemelli, quindi in un periodo compreso fra il 21 maggio e il 21 giugno.

 

Dante è considerato come il padre della lingua italiana e la sua fama è dovuta  eminentemente alla paternità della “Commedia”, divenuta celebra come “Divina Commedia” ed oggi è considerata  la più grande opera scritta della lingua italiana e una delle tre più opere mondiali.

Essa è il capolavoro di Dante e l’opera che racchiude tutta la sua esperienza umana, civile, politica, spirituale e poetica. E’ composta da tre cantiche (Inferno, Purgatorio e Paradiso), ciascuna delle quali comprende 33 canti, scritti in terzine di endecasillabi, eccetto l’Inferno che contiene un canto in più quale prologo all’intera opera.

Dante è stato un importante linguista, teorico politico e filosofo segnando profondamente la letteratura italiana dei secoli successivi e la stessa cultura occidentale, tanto da essere soprannominato il “Sommo Poeta” o, per antonomasia, il Poeta.

Dante cresce in un ambiente “cortese” ed elegante, impara da solo l’arte della poesia e stringe amicizia con alcuni dei poeti più importanti della scuola stilnovistica: Guido Cavalcanti, Lapo Gianni e Cino da Pistoia, condividendo con loro un ideale di cultura aristocratica e di poesia raffinata.
Ancora giovanissimo conosce Beatrice (figura femminile centrale nell’opera del nostro poeta), a cui Dante è legato da un amore profondo e sublimato dalla spiritualità stilnovistica. Beatrice muore nel 1290, e questa data segna per Dante un momento di crisi.

L’ amore per la giovane donna si trasforma assumendo un valore sempre più finalizzato all’impegno morale, alla ricerca filosofica, alla passione per la verità e la giustizia che infine portano Dante (a partire dal 1295) ad entrare attivamente e coscientemente nella vita politica della sua città.

divina-commedia

La sua carriera politica raggiunge l’apice nel 1300 quando Dante, guelfo di parte bianca, viene eletto priore (la carica più importante del comune fiorentino): il poeta è un politico moderato, tuttavia convinto sostenitore dell’autonomia della città di Firenze, che deve essere libera dalle ingerenze del potere del Papa. L’anno successivo, il papa Bonifacio VIII decide di inviare a Firenze Carlo di Valois, fratello del re di Francia, con l’intenzione nascosta di eliminare i guelfi bianchi dalla scena politica; Dante e altri due ambasciatori si recano dal Papa per convincerlo a evitare l’intervento francese, ma è ormai troppo tardi! Dante è già partito da Firenze quando Carlo di Valois entra nella città e sostiene il potere dei guelfi neri: il poeta non ritornerà mai più nella sua città natale, è condannato ingiustamente all’esilio.

Dante muore in esilio a Ravenna nel 1321.

A partire dal XX secolo, l’autore della Commedia è entrato a far parte perfino della cultura moderna divenendo protagonista di fumetti, videogiochi e manga.

 

ANDREA GJERGJI

Sanremo 2017 i vincitori della categoria dei giovani e del Festival

Il Festival di Sanremo 2017 è stato vinto da Francesco Gabbani con “Occidental’s karma”; nella categoria dei giovani vince Lele con “Ora mai”.

Iniziamo con il vincitore assoluto del Festival: Francesco Gabbani.
francesco

Francesco ha vinto Sanremo 2016 nella categoria delle nuove proposte con Amen e quest’anno la sezione dei campioni con Occidental’s karma.
É nato a Carrara il 9 settembre 1982 in una famiglia proprietaria di un negozio di strumenti musicali.
Il suo primo approccio fu con la batteria poi continuò con la chitarra, il piano e il basso.
A 18 anni firmo il suo primo contratto discografico in cui il suo primo progetto era con Trikobalto.
Nell’estate del 2011 esce il suo singolo “Estate”, in autunno, il videoclip di “Maledetto amore”. Nel 2013 esce il suo primo album “Greitist lz”.
Ha poi pubblicato un altro album chiamato Eternamente ora.

Ora passiamo a Lele, vincitore della categoria dei giovani. È nato nel 1995 a Napoli. Tra le sue passioni ci sono il basket, le moto (in particolare è un fan di Valentino Rossi) e i viaggi.
lele
Si è rivelato partecipando ad Amici’ 15 arrivando in finale e partecipando a The Voice of Italy 3. La partecipazione al festival della RAI gli ha consentito di avere molti voti e vincere Sanremo 2017. E’ fidanzato con Elodie che ha gareggiato, anche lei, a Sanremo 2017 con il brano “Tutta colpa mia”.

Noemi Spagnesi
Isabella Borelli

San Valentino

Il 14 Febbraio è vicino e, c’è poco tempo per pensare a tutti i dettagli perchè abbiamo tantissimi impegni come lo studio, il lavoro, la famiglia e sarà difficile organizzarsi…
Pensa come sarebbe bello organizzare una sorpresa al tuo/a partner e trascorrerci una serata insieme.
La festa di san Valentino è una ricorrenza dedicata agli innamorati e celebrata in gran parte del mondo.
L’originale festività religiosa prende il nome dal santo e martire cristiano Valentino da Terni , e venne istituita nel 496 d.C. da papa Gelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana delle lupercalia.
La pratica moderna di celebrazione della festa, invece, centrata sullo scambio di messaggi d’amore e regali fra innamorati, risale probabilmente al Basso Medioevo, e potrebbe essere in particolare riconducibile al circolo di Geoffrey Chaucer in cui prese forma la tradizione dell’amor cortese.

San Valentino ha molti motti e proverbi:
– Per San Valentino fiorisce lo spino
– Per San Valentino la primavera sta vicino
– A San Valentino ogni “Valentino” sceglie la sua “Valentina”

Auguriamo un felice San Valentino a tutti…

Lorenso Sterkaj

Francesco Esposito