INSIDE OUT

“Inside out” è un film, uscito a settembre 2015, prodotto dalla Pixar, che fa riflettere molto sul cambiamento dello stile di vita e sull’evoluzione dell’adolescenza di Riley.
Il regista Pete Docter, per fare questo film ha preso spunto osservando la sua famiglia, immaginando come se le emozioni fossero delle vere e proprie persone, nelle quali in ciascuna di esse prevale uno stato d’animo.
Questo film parla di una ragazzina, Riley, che a causa del lavoro del padre è costretta trasferirsi a San Francisco, inoltre ha dovuto anche lasciare la sua migliore amica e ha abbandonato il suo sport preferito: l’hockey sul ghiaccio.
Ecco una breve descrizione delle emozioni che vive Riley:
Paura: è un impiegato sempre stressato,che ha paura di perdere il lavoro, ma dato che il suo lavoro è lui stesso, questo non succederà mai.
Rabbia: è un tipo piuttosto irritabile e quando si arrabbia la sua testa prende fuoco.
Disgusto: è molto protettiva nei confronti di Riley ed è poco paziente.
Tristezza: è divertente anche nel suo essere triste.
Gioa: è una che cerca sempre di guardare il lato positivo di una situazione.
Vi consigliamo di andarlo a vedere perché è molto divertente ed è adatto a tutti, maschi e femmine!
Martina Belfore
Emma Tempestini

Annunci

Parliamo di… musica!! – I VOCALOID.

Hatsune Miku, i fratelli Kagamine e Megurine Luka.

Buongiorno a tutti, lettori del Segnalibro. Sono una nuova giornalista di questa “crew”, e oggi, considerato che è il primo articolo che scrivo, ho deciso di scegliere una rubrica abbastanza semplice di cui parlare.
La materia di oggi è… MUSICA!!
Esattamente, la musica, quella cosa che magicamente scorre dalle nostre cuffiette nelle nostre orecchie e che molti di noi amano.
Personalmente, da brava adolescente nella media, passo molto tempo con la musica accesa, anche se… il genere di melodie che ascolto io non è proprio il genere che ascoltano tutti. Ma, tornando a parlare dell’argomento in specifico, l’artista di cui voglio parlarvi oggi è un tipo decisamente particolare.
Anzi… sono ben più di uno!!
No, mi dispiace, non voglio parlarvi dei One Direction.
No, nemmeno dei The Vamps.
Voglio parlarvi dei… Vocaloid!! 😀

Che cosa sono? Qualcuno di voi lettori, per caso, li conosce?
Probabilmente ben poche persone conoscono questo tipo di musica, ed è normale trattandosi di musica di nicchia. Spero che però, dopo questo breve articolo, vi venga voglia di conoscere meglio questo tipo di musica.
I Vocaloid sono un gruppo di Avatar, con caratteristiche tipiche dei personaggi degli anime e dei manga giapponesi, realizzati al computer. O meglio, costoro in realtà non sono altro che le personificazioni dei vari applicativi del software Vocaloid.
Ma in che cosa consiste questo tipo di musica? Adesso ve ne parlerò con ordine.
Essa consiste in un tipo di musica digitale, creata dalla Yamaha Corporation nel 2004, in Giappone, basata sulla campionazione di frammentio vocali tratti in prestito da voci umane e poi riprodotti sul computer. Le canzoni che i vari avatar cantano, non sono altro che una arrangiatura digitale basata sulla riproduzione digitale delle voci predefinite.

Nonostante Vocaloid sia in realtà il nome del software, i fan di questo tipo di musica sonon soliti chiamare con tale nome i vari personaggi di questo progetto. Essi sono più di due centinaia, ma i più famosi sono i questi che vi elenco.
Hatsune Miku: il suo nome significa letteralmente “voce del futuro”, il che suona quasi spiritoso visto il successo che ha avuto e che tutt’ora st avendo e il tipo di tecnologia avanzata che impiega. Questo vocaloid è rappresentato con le sembianze di una ragazza con lunghi capelli blu raccolti in due codini, con gli occhi dello stesso colore. La sua voce ha un suono quasi mascolino, se si esclude la cadenza stridula che ha. Essa è la più famosa di tutta la gang di personaggi, tanto da venire considerata la mascotte dell’intero progetto.

I fratelli Rin e Len Kagamine: essi sono due gemelli, un maschio (Len) e una femmina (Rin). Sono rappresentati con i capelli biondi e gli occhi azzurri, con dei compeltini alla marinaretta e una specie di… aspirapolvere (?) con un microfono attaccato. Cantano quasi sempre in coppia e le loro voci hanno un suono decisamente infantile.

Megurine Luka: la mia preferita!!! Lei è il terzo applicativo della serie, ha i capelli rosa lunghi fino al sedere e un paio di occhi azzurri. La sua voce è molto profonda rispetto agli altri Vocaloid, e ha un comportamento e un modo di cantare molto più “maturi” rispetto alla sua collega Miku, ad esempio. Canta spesso in coppia con Gakupo Kamui, altro vocaloid.

I vocaloid, nati come fenomeno infantile giapponese, hanno riscosso un enorme successo anche nel resto del mondo -tra cui anche in Italia- tra spettatori di tutte le età, nonostante le loro doti canore siano adatte quasi esclusivamente a cose infantili.
Le loro voci sono state utilizzate spesso per la realizzazione di sigle di cartoni animati, videogiochi e concerti con ologrammi, fino quasi a venire considerati dei veri e propri artisit musicali per l’avanguardia della loro tecnologia di funzionamento.
D’accordo, ora penso di essere abbastanza esaudiente e, augurandomi di avervi incuriosito nei confronti di questo tipo di musica decisamente particolare, vi saluto.
Vi consiglio di controllare qualche canzone, credo che ad alcuni di voi potrebbe piacere.
Al prossimo articolo.

Chiti Francesca.

 

L’anno nuovo

Indovinami indovino,
tu che leggi nel destino:
l’anno nuovo come sarà?
Bello, brutto o metà e metà?
Trovo stampato nei miei libroni
che avrà di certo quattro stagioni
dodici mesi, ciascuno al suo posto,
un carnevale e un ferragosto,
e il giorno dopo il lunedì
sarà sempre un martedì.
Di più per ora scritto non trovo
nel destino dell’anno nuovo:
per il resto anche quest’anno
sarà come gli uomini lo faranno.

GIANNI RODARI

Lucrezia Luchi

Tommaso Monti