DOMANI DUE FESTE NELLO STESSO GIORNO!!!!

Domani, 14 Marzo, la scienza e la matematica festeggiano due cose molto importanti:
– il giorno del π “p greco”

– la nascita di Eistein

Conoscete il π greco e la teoria della relatività? Direi che questo è un buon motivo per continuare a leggere questo articolo!

Giorno del π greco

Il giorno del π greco nasce nel 1988 per avvicinare i giovani alla matematica e si festeggia ormai in gran parte del mondo.

Questa giornata propone un programma ricco di numerosi eventi in tutta Italia per promuovere la cultura scientifica e artistica nel segno del π greco.

Ad esempio la nostra scuola farà dei cartelloni con in numeri e il π grecoCente, è il caso di dirlo, lungo il circuito delle mura, con una corsa podistica di Km 3,14; questa quindi è l’origine di questa festa.

Tra le iniziative più conosciute abbiamo la corsa di 3,14 miglia, composizioni di quadri e musicali e anche convegni più direttamente matematici.

La nascita di Eistein

Lo sapevate che il ricordo della nascita di Eistein coincide con il giorno in cui si ricorda il π greco!?

Ineffetti sono rimasta sorpresa anch’io quando la nostra prof. di matematica ci ha detto che si festeggiva anche la nascita di Eistein lo stesso giorno.

In questo giorno si ricordano le sue scoperte scientifiche tra cui abbiamo la famosa Teoria della Relatività.

Progetto su Dante ( Agnese Araucea e Donnini Susanna e le loro classi ) BASHARAT ALI


il 5 marzo 2017 la scuola media dell’ICS”B. Da Montemagno” è stata intitolata a DANTE ALIGHIERI. Per questa occasione le professoressa Agnese Raucea e Donnini Susanna hanno scelto di far fare un progetto su Dante alle loro classi.

I ragazzi hanno lavorato molto alla preprazione, partecipando a numerose prove da febbraio ai primi di marzo.

In realtà questo progetto è stato diviso in due progetti :

– il primo progetto è stato fatto nell attuale MUS 13 (1 G ) , alcuni ragazzi traducevano i nomi in arabo e altre lingue , mentre altri ragazzi hanno presentato la tavola medievale, altri ancora scrivevano con piume e china, atri invece hanno raccontato i motti di Dante + biglietti realizzati offerti dalla 1 E.

progetto 1e 46666111

 

– il secondo progetto è stato fatto nella attuale TEC 7 ( aula di informatica ) in cui i ragazzi esponevano a voce alcuni argomenti rivolti a “Dante” e alcuni argomenti sul “medioevo”, tutto proiettato .progetto 1e 3progetto 1eprogetto 1e 2

Sono stati anche invitati a partecipare tutti i genitori ed abbiamo avuto anche la presenza del Preside.

I ragazzi del secondo progetto hanno dovuto fare sei turni , perchè c’erano un abbondanza di genitori e di ragazzi a cui sono stati offerti dei confetti.

Le insegnanti sono state soddisfatte della presentazione finale dei ragazzi che hanno reso coinvolgente questo giorno importante per tutta la scuola.

Alla fine i genitori sono stati invitati anche a guardare uno spettacolo dedicato alla Divina Commedia dal titolo “Inferno in sei minuti”.

 

 

BASHARAT ALI

8 Marzo…Festa della Donna…

Questa festa ricorda le conqiste politiche delle donne ma non solo, le disciminazioni, le violenze a cui sono ancora soggette le donne. Ma soprattuto ricorda le operaie che vennero bruciate vive in una fabbrica agli inizi del ‘900. Durante questa festa è molto ricorrente dare alle donne un ramoscello di mimosa.  Questa celebrazione si tiene negli Stati Uniti a partire dal 1909, in alcuni paesi europei dal 1911 e in Italia dal 1922. Una giornata in cui ricordare le conquiste sociali e politiche delle donne, un’occasione per rafforzare la lotta contro le discriminazioni e le violenze, un momento per riflettere sui passi ancora da compiere. La Giornata Internazionale della Donna, che cade ogni anno l’8 marzo, è tutto questo e anche di più. La Giornata Internazionale della Donna nacque infatti ufficialmente negli Stati Uniti il 28 febbraio del 1909. A istituirla fu il Partito Socialista americano, che in quella data organizzò una grande manifestazione in favore del diritto delle donne al voto. Le manifestazioni per il suffragio universale si unirono presto ad altre rivendicazioni dei diritti femminili. Tra il novembre 1908 e il febbraio 1909 migliaia di operaie di New York scioperarono per giorni e giorni per chiedere un aumento del salario e un miglioramento delle condizioni di lavoro. Il 25 marzo del 1911 cadde la goccia che fece traboccare il vaso: nella fabbrica Triangle di New York si sviluppò un incendio e 146 lavoratori (per lo più donne immigrate) persero la vita. Questo è probabilmente l’episodio da cui è nata la leggenda della fabbrica Cotton. Da quel momento in avanti, le manifestazioni delle donne si moltiplicarono. La data dell’8 marzo entrò per la prima volta nella storia della Festa della Donna nel 1917, quando in quel giorno le donne di San Pietroburgo scesero in piazza per chiedere la fine della guerra, dando così vita alla «rivoluzione russa di febbraio». Fu questo evento a cui si ispirarono le delegate della Seconda conferenza internazionale delle donne comuniste a Mosca quando scelsero l’8 marzo come data in cui istituire la Giornata Internazionale dell’Operaia. In Italia la Festa della Donna iniziò a essere celebrata nel 1922 con la stessa connotazione politica e di rivendicazione sociale.

Chiara Gori

MADRE TERESA DI CALCUTTA

Il prossimo sabato 25 marzo alle ore 10.00 la Scuola dell’Infanzia di Santonuovo verrà intitolata a Madre Teresa di Calcutta, una suora che ha dedicata tutta la sua vita ai poveri del mondo.

Anjeze Gonxhe Bojaxhiu (il suo nome prima di diventare suora), nacque il 26 agosto 1910 a Skopje in una benestante famiglia di genitori albanesi originari del Kosovo: la madre, Drane, era nata a GJAKOVA e il padre, Kole, era arumeno originario di Prizen.

All’età di otto anni rimase orfana per la morte del padre e la sua famiglia si trovò in gravi difficoltà economiche.

A partire dall’età di dieci anni, partecipò per quattordici anni alle attività della Parrocchia del Sacro Cuore di Skopje, in particolare quelle del coro, del teatro e dell’aiuto alle persone povere. In quel periodo cominciò a conoscere l’India tramite le lettere di missionari Jesuiti attivi nel BENGALA. Nel 1928, a diciotto anni, decise di prendere i voti entrando nelle Suore di Loreto, che svolgeva attività missionarie in India. 

 

madre-teresa

Nell’agosto del 1946 Calcutta fu teatro di scontri sanguinosi tra diverse fazioni indipendentiste. La città fu paralizzata per diversi giorni e Madre Teresa, uscita dal collegio per trovare del cibo, rimase impressionata dalla devastazione che ebbe modo di vedere. In lei cominciò quindi a maturare una profonda riflessione interiore che l’avrebbe condotta presto alla svolta decisiva della sua vita.

Madre Teresa decise quindi di uscire dal convento e mettersi al servizio dei “più poveri tra i poveri”, come si sentiva ora chiamata a fare. 

Nel 1948 Madre Teresa ebbe infine l’autorizzazione dal Vaticano ad andare a vivere da sola nella periferia della metropoli, a condizione che continuasse la vita religiosa e fonda la Congregazione delle Missionarie della Carità.

Il suo lavoro instancabile tra le vittime della povertà di Calcutta l’ha resa una delle persone più famose al mondo e le valse numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Nobel per la Pace nel 1979. È stata proclamata beata da papa Giovanni Paolo II il 19 ottobre 2003 e santa da papa Francesco il 4 settembre 2016.

vivi-la-vita

ALESSANDRO MANETTI

ANDREA GJERGJI

ALLA SCOPERTA DI UN NUOVO MONDO: IL MONDO DEGLI INSETTI

Il 24 febbraio i ragazzi della 1°G sono andati all’OpenLab dell’Università degli Studi di Firenze

a Sesto Fiorentino insetti, per conoscere meglio l’affascinante mondo degli insetti.

Sono stati accolti da due esperti, che gli hanno raccontato e spiegato la vita e le caratteristiche di questi piccoli animali.

Durante le ore in cui hanno spiegato i ragazzi hanno preso appunti e hanno ascoltato incuriositi questo inusuale argomento.

Dopodiché gli esperti hanno dato ai ragazzi delle lenti di ingrandimento, per osservare i vari insetti e i loro habitat da vicino.

Un esempio è stato il formicaio artificiale costruito dai ragazzi dell’Openlab per lo studio delle formiche.

Per i ragazzi è stata un esperienza davvero interessante nella quale hanno appreso e scoperto nuove conoscenze sul mondo e la vita di questi piccoli animali.

Invitiamo tutti ad andare a questo laboratorio per scoprire un nuovo mondo, quello degli   INSETTI.

 

Filippi Rachele

Drovandi Chiara

Carnevale 2017

carnevale-lucrezia-e-luca-e-margherita

Come tutti gli anni, ci ritroviamo a parlare del Carnevale, festa famosissima a livello mondiale che ci diverte e rallegra ogni anno.
Anche durante il 2017, nel nostro paese, non mancano di certo degli eventi
a rendere il Carnevale una festa a dir poco divertente.

Ad esempio a Venezia, fino al 28 Febbraio, ci saranno sfilate e diversi tipi di manifestazioni. Tra queste, in Piazza San Marco, si svolgerà un concorso per intitolare la maschera più bella. Anche quest’anno, questa città così come Viareggio, sarà una delle protagoniste di questo periodo, i visitatori ne resteranno affascinati dai colori che assumerà.

Nella nostra piccola città per Carnevale si svolgeranno varie iniziative, una che consigliamo è il ”CARNEVAL RIO DE VALENZATICO” giunto alla 31° edizione.

Una piccola Viareggio con dei carri colorati e simpatici, che porteranno molta allegria.

L’Associazione Carnevale Valenzatico organizza l’evento, con l’aiuto del Comune di Quarrata, della Croce Rossa, della VAB, dell’Associazione Trattoristi d’epoca e con il Patroncino della Provincia di Pistoia.

I carri in concorso sono: Bri-heidi, Star Wars e Pirati…Alla deriva.

Non perdetevi l’ultimo appuntamento del 5 marzo 2017 a Quarrata.

Vi auguriamo Buon divertimento!!!

Lucrezia, Margherita e Luca

NOMI IMPORTANTI A TUTTE LE SCUOLE DI QUARRATA!

Durante l’anno scolastico 2016/2017, l’Istituto Comprensivo Bonaccorso da Montemagno intitolerà ogni plesso a personaggi importanti. Sono stati scelti i nomi di Giuseppe Puglisi, Madre Teresa di Calcutta, Dante Alighieri e Fabrizio De André. Ogni plesso scolastico organizzerà una serie di eventi, con la partecipazione delle autorità, ai quali tutti i cittadini di Quarrata sono invitati a partecipare.

Quindi segnatevi bene queste date importanti:

– Sabato 4 Marzo 2017 ore 15:00, cerimonia di intitolazione della scuola Santa Lucia, dedicata alla figura di Pino Puglisi .

 puglisi

– Sabato 25 Marzo alle ore 10:00, cerimonia di intitolazione della scuola meterna di Santonuovo dedicata alla figura di Madre Teresa di Calcutta.

madre-teresa-di-calcutta

– Domenica 5 Marzo alle ore 15:00, cerimonia di intitolazione della scuola secondaria di primo grado dedicata alla figura del grande poeta Dante Alighieri.

dante-alighieri

– Domenica 26 Marzo alle ore 16:30, cerimonia di intitolazione della scuola primaria di Santonuovo dedicata alla figura di Fabrizio de André.

fabrizio-de-andre

Durante queste cerimonie ci saranno presentazioni e mostre oraganizzate dai ragazzi insieme ai loro insegnanti.

Chiara Gori

Marco Giachi